La cambusa
La cambusa
Home » Blog » La cambusa

Come organizzare la cambusa

Organizzare la cambusa non è un compito secondario del comandante. Gestire l’autonomia alimentare per la navigazione intrapresa si calcola in base all’acqua e ai viveri imbarcati.

Quanta acqua imbarcare

Generalmente si calcola 2/3 litri al giorno per persona moltiplicato per i giorni di navigazione, esempio:

6 persone x 2 litri = 12 litri;   12 litri x 7 giorni = 84 litri. Se aggiungiamo il 30% superiamo i 110 litri imbarcati. 

Se vogliamo utilizzare acqua imbottigliata, trovare posto per tutte queste bottiglie diventa una vera impresa. Per questo è importante fare una programmazione del viaggio con tappe in luoghi dove possiamo trovare supermercati riforniti.

Quantità di cibo da imbarcare

Mentre l’acqua è facilmente gestibile, un discorso diverso riguarda la cucina a bordo, questo perché non è semplice utilizzare i fuochi a bordo per cucinare per 6/8 persone, inoltre non sempre abbiamo il tempo per preparare da mangiare se stiamo navigando a vela, e  infine, se già 12 bottiglie di acqua in un giorno si trasformano in rifiuti, bisogna aggiungere anche quelli creati dalla cucina, che  diventano un problema il doverli smaltire. Chi ha esperienza di qualche crociera sicuramente ricorderà  sacchi di rifiuti accatastati sotto il tavolo della cucina

Frutta e Verdura

Per quanto riguarda la frutta e verdura in genere non ci sono problemi di reperibilità.  Se fresca si conserva bene anche a temperatura ambiente per diversi giorni.